La scarsa trasparenza delle multinazionali del food

carne-cavallo-inghilterra-findus-sicurezza-tracciabilita

Se compri prodotti a base di carne, non sai se mangi mucca o cavallo. Avrete certo sentito parlare dello scandalo partito dall’Inghilterra, dove la Findus commercializzava prodotti a base di carne di bovino (così dichiarata in etichetta), mentre in realtà si scoprono percentuali di carne di cavallo che vanno dal 60 al 100%. Dal Regno Unito le segnalazioni e i sequestri hanno coinvolto anche la  Francia e altri Paesi. Le grandi catene di supermercati segnalano la presenza di carne di cavallo, confermata dal DNA specifico,…

L’industria dei polli distrugge etica e mercato

site_28_rand_1123437696_chicken_maxed

Guardavo ieri sera il talk show di Fabio Volo, dove si parlava di stile di vita vegetariano; hanno poi mostrato un allevamento intensivo di polli e il modo barbaro con il quale vengono fatti crescere, trasportati e sodomizzati prima di essere uccisi. Mi sono quindi collegato ad un articolo apparso su l’Internazionale: qui si parla del barbaro modo in cui le multinazionali della carne trattano i loro fornitori, gli allevatori, costringendoli ad attuare metodi di allevamento sempre più intensivi, e ad un perverso meccanismo di…

Cosa si nasconde in una scatoletta di tonno?

Cosa si nasconde in una scatoletta di tonno, What is hidden in a can of tuna

Cosa si nasconde in una scatoletta di tonno? Sintetizzo qui un bellissimo rapporto di Greenpeace (rapporto completo è scaricabile qui) sulla poca trasparenza delle etichette di tonno in scatola e in vasetti venduto in Italia, che mette in luce come alcune pratiche illegali di pesca, stiano mettendo a rischio molte specie di tonno e di altri mammiferi marini. In Italia sono ancora troppo pochi i produttori di tonno in scatola che hanno deciso di adottare precisi principi di sostenibilità, senza contare che un marchio 100%…

Bollo CE per prodotti di origine animale: la procedura nella Regione Puglia

Come la Regione Puglia ha recepito le indicazioni del Ministero della Salute in merito al riconoscimento degli stabilimenti che trasformano prodotti di origine animale? Con la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 maggio 2007, n. 612 a seguito dell’accordo del 09 febbraio 2006, ai sensi dell’art. 4 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province Autonome la nostra Regione ha recepito le “Linee Guida applicative del Regolamento CE 853 del Parlamento Europeo e del Consiglio sull’igiene…

Prodotti di origine animale: quando ci vuole il bollo CE?

Facciamo chiarezza su una questione ancora poco chiara agli operatori, riguardante gli obblighi sanitari e di riconoscimento per chi prepara e manipola alimenti di origine animale. L’incremento anche qui in Puglia, di laboratori di preparazione di piatti pronti per vendita diretta o verso terzi, oltre alla pasta ripiena e gastronomia da asporto, ha generato molta confusione in merito agli obblighi di tali strutture di trasformazione che, tra i vari ingredienti, utilizzano prodotti di origine animale. Gli operatori del settore alimentare possono immettere sul mercato solo prodotti…

Insaccati confezionati sottovuoto: dopo pochi mesi il decadimento sensoriale

La struttura aromatica e sensoriale degli insaccati stagionati (salsicce, salami, soppressate) è il risultato di combinazioni di composti volatili come aldeidi, chetoni, esteri ed alcoli, e di composti non volatili come amine, aminoacidi e piccoli peptidi. Tali sostanze si formano durante il processo di maturazione e stagionatura della carne insaccata, in seguito a reazioni di lipolisi delle sostanze grasse e proteolisi delle sostanze proteiche. Durante la stagionatura, a influenzare il profilo sensoriale è anche la tecnologia di produzione utilizzata (tipo di macinazione, utilizzo di starter…

Come realizzare un laboratorio per la lavorazione dei salumi

macchine-attrezzature-lavora.zione-salumi-insaccati

Mentre il settore carne è in crisi profonda, quello dei salumi si dimostra il segmento trainante, vuoi per l’utilizzazione come pasti veloci, aperitivi e finger food, vuoi per l’idea di tipicità, i numeri in Italia sono impressionanti: 2.150 aziende (di cui oltre la metà di tipo artigianale); 32.200 addetti; nel 2008 l’attivo commerciale (dati ASSICA 2009), infatti, ha registrato un ulteriore, pur se leggero, miglioramento, passando da 679 a 682 milioni di euro (+0,5%). Le vendite sul mercato interno sono salite dell’1%. Il 40% circa…

Le nuove regole sui mangimi

I casi di diossina negli alimenti non sono pochi e nella quasi totalità dei casi (tranne in quello forse della mozzarella di bufala campana) dipende da mangimi contaminati; insomma, tutto passa da una corretta e trasparente gestione della filiera e dei controlli attuati. Ma prima di andare a vedere come sono gestite le regole sui mangimi e il loro utilizzo, giusto per rinfrescare la memoria, cito alcuni episodi degli ultimi anni: Alla fine del 2008, l’Irlanda ha richiamato molte tonnellate di carne di maiale e…

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons

Chi sono

Io sono Bodhi che appunto deriva da Bodhisattva, "colui che cerca di conseguire l'illuminazione', io in verità, cerco solo l'essenza di uno stile di vita che mi metta in armonia con la vita e con la natura. Continua a leggere nel mio profilo

Copyright 2014 Profondofud · RSS Feed · Accedi

The Verbage Theme v2 by Organic Themes · WordPress Hosting

Organic Themes