Pane con additivi e miglioratori? Cornetti e merende allora?

miglioratori-pane-additives-bred

Anche Striscia la Notizia si interessa di pane: in più di una puntata a Striscia si è parlato dell’uso nei panifici dei cosiddetti “miglioratori”, additivi che migliorano consistenza e conservabilità di prodotti da forno fabbricati con materie prime scadenti e usati spesso senza alcuna dichiarazione in etichetta.  Può essere, ma io credo che forse l’attenzione, più che sul pane, debba essere spostata sugli altri prodotti da forno e di pasticceria, che anche a livello artigianale sono fatti quasi esclusivamente con semilavorati e miglioratori. Nel servizio…

Bollo CE per prodotti di origine animale: la procedura nella Regione Puglia

Come la Regione Puglia ha recepito le indicazioni del Ministero della Salute in merito al riconoscimento degli stabilimenti che trasformano prodotti di origine animale? Con la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 maggio 2007, n. 612 a seguito dell’accordo del 09 febbraio 2006, ai sensi dell’art. 4 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province Autonome la nostra Regione ha recepito le “Linee Guida applicative del Regolamento CE 853 del Parlamento Europeo e del Consiglio sull’igiene…

Mancano i fornai! Ma quanto costa produrre un Kg di pane?

Ha fatto notizia nei giorni scorsi l’appello del Presidente dell’Assopanificatori Abruzzo, sulla mancanza di manodopera specializzata per i panifici (nessuno vuol fare il panettiere!). Eppure un fornaio con la qualifica ottiene circa 2.500 euro netti al mese in busta paga. Uno stipendio che, con gli straordinari e la produttività, arriva facilmente a tremila (source). Gli fa eco il Presidente dell’Unione Panificatori di Roma: esistono a Roma più di seicento forni, e chi più chi meno lamenta la mancanza di un fornaio (mediamente un forno ne impiega…

Etichettatura dei prodotti alimentari Parte II: la normativa italiana

Siamo arrivati alla seconda puntata di questa carrellata in materia di etichettatura degli alimenti con la quale si vuole cercare di mettere ordine in un panorama normativo molto vasto e variegato e, soprattutto, sempre ricco di novità e aggiornamenti. Dopo aver visionato la normativa europea, arriviamo a come in Italia è stata recepita la DIR 2000/13/CE. Cerco di essere molto sintetico per questo. Le informazioni obbligatorie dei prodotti pre-confezionati che devono comparire in etichetta sono stabilite nel nostro paese dal D.Lgs. n.109/1992 integrato dal D.Lgs….

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons

Copyright 2014 Profondofud · RSS Feed · Accedi

The Verbage Theme v2 by Organic Themes · WordPress Hosting

Organic Themes